post

Nel WeekEnd senza serie C, brilla il settore giovanile

Trionfo Juniores, Giovanissime sgambettano il Livorno in corsa per il primato

In una giornata orfana del campionato di C, dove il San Miniato di Pacciani riposa, sonni decisamente più tranquilli dopo i recenti successi, hanno brillato eccome le giovani stelle in erba del settore giovanile senese.
Le Juniores, sotto la guida di mister Valentina Fambrini, sono tornate a celebrare un successo contro l’ostico Vigor femminile, società da sempre attenta al vivaio che fa delle sue squadre giovanili il proprio fiore all’occhiello.
La gara, disputata sabato fra le mura amiche dell’impianto sanminiatino, è stata divertente e ricca di emozioni, con le senesi a fare la partita e le gufotte ad agire di rimessa.
Molteplici le occasioni non sfruttate dalle ragazze di Fambrini, mentre dall’altra parte Brogi è chiamata a salvare ottimamente il risultato su una velenosa punizione dal limite di Giangrasso.
Nella ripresa, in avvio, giunge finalmente la rete sblocca-risultato, frutto di un gran colpo dal limite di bomber Toppi, alla quinta rete in campionato. Le senesi proseguono nella loro spinta offensiva, che si concretizza alla mezz’ora con Di Tella, che dopo una gran discesa batte Benucci in uscita.
La squadra ospite, che sembra KO, trova invece la forza di reagire, e all’83’ accorcia le distanze con una bella punizione di Baldoni. Tuttavia le neroverdi si difendono con ordine dagli ultimi assalti avversari, e la gara va in archivio con i tre punti per il San Miniato, che torna finalmente a smuovere la classifica.

Classifica che si smuove anche per le Giovanissime di Mickey Balducci, capaci di fermare la corsa del Livorno, pienamente proiettato in uno sprint a tre per la conquista del titolo.
Le amaranto, forti del miglior attacco del torneo, nonché della grande motivazione, in avvio sembrano far valere il divario in classifica ai danni delle neroverdi. Basta infatti appena un minuto a Stankovic, capocannoniera del torneo, per raggiungere l’impressionante traguardo della cinquantesima rete stagionale, con una zampata da vero attaccante sugli sviluppi di un calcio d’angolo. Dopo pochi minuti, è invece Puntoni, in sfondamento centrale, a siglare il suo ventesimo sigillo. Il Livorno, galvanizzato dal doppio vantaggio, continua a premere, ma d’altra parte Paradisi inizia la sua personale sfida contro le attaccanti amaranto, compiendo tre grandi interventi su Puntoni, Stankovic e Tuccini. Balducci corre ai ripari operando alcune sistemazioni tattiche, e le senesi si scuotono: a due minuti dalla chiusura del tempo, Tordini pennella dalla trequarti per Mugnaini, stop di petto e sinistro di prima intenzione per la numero 10 neroverde che fulmina il portiere ospite riaprendo la partita.
Così, nella seconda frazione, le padrone di casa ci credono ed è ancora Tordini, al 25′, a far valere tutta la sua esperienza e qualità con un destro dai 20 metri che s’insacca imparabilmente sotto l’incrocio dei pali. Le labroniche, tramortite, provano a riprendere in mano il gioco, ma incontrano maggiori difficoltà contro una difesa ben schierata, guidata ottimamente da Bacciottini, ed una Paradisi in giornata di grazia, che compie altri due interventi miracolosi su Stankovic. Anche nel terzo tempo il copione rimane lo stesso, con le ospiti che spingono alla ricerca del gol vittoria, ma faticano a sfondare la sontuosa diga opposta da centrocampo e difesa del San Miniato. Paradisi è ancora prodiga di due grandi interventi su Puntoni e su una Stankovic visibilmente sempre più nervosa per le occasioni fallite.
Il fortino senese sembra rovinosamente cadere a quattro minuti dal fischio finale, quando proprio la numero 9 livornese riesce a girare in porta la sua rete numero 51. Ma le ospiti non hanno fatto i conti con il grande cuore senese. Così, nell’ultimo giro di lancette, Di Laura tira fuori dal cilindro il tiro mancino che beffa l’estremo difensore labronico, sancendo un meritatissimo 3-3 nel tripudio generale.
I minuti successivi, compresi i tre di recupero, sono in apnea alla strenua difesa di un risultato strepitoso, che dà infine sfogo all’entusiasmo delle senesi, nonché alla comprensibile delusione amaranto.
“Per noi è un pari che vale quanto una vittoria, – dichiara Mickey Balducci a fine gara – non abbiamo particolari ambizioni di classifica ma questi risultati, ottenuti contro squadre di prestigio che gravitano all’interno di contesti professionistici come quello del Livorno Calcio, non possono che farci andare fieri del lavoro svolto finora. Le mie ragazze, tutte indistintamente, hanno disputato una partita esemplare, dimostrando di valere quanto le migliori squadre della regione. Con questa consapevolezza dobbiamo continuare a lavorare, questo gruppo può veramente arrivare lontano.”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *