post

Juniores e prima squadra KO, brindano le Giovanissime

La prima squadra incappa in una indolore sconfitta in quel di Monsummano. Le ragazze di Pacciani, a salvezza acquisita, disputano una buona partita, portandosi addirittura in vantaggio dopo soli cinque giri di lancette. grazie a un contropiede di Togni. La squadra di casa accusa il colpo, riuscendo a reagire solo intorno alla mezz’ora, ma Brogi si fa trovare pronta su Paoli. Le granata riescono a riequilibrare i giochi con Pippi. La pressione locale sale vertiginosamente, Brogi compie altri grandi interventi, ma finisce per capitolare nuovamente su un tiro cross di Dami, deviato dalla difesa dentro la propria porta. Una doppietta di Paoli chiude in seguito i conti, con Bruci che all’85’ accorcia sul 4-2 finale.

Nulla da fare anche per le Juniores di Fambrini, che non riescono nell’impresa di acciuffare la Lucchese nell’ultimo posto disponibile per l’accesso alla fase nazionale del torneo Juniores. Nello scontro diretto di sabato, le rossonere costruiscono il successo nella prima mezz’ora, con le reti di Vergaro e Martini, per poi chiudere i conti a fine partita con Acciari. Le neroverdi non hanno nulla da rimproverarsi, tuttavia, per un campionato ben giocato e concluso al sesto posto, in coabitazione con la Florentia.

La soddisfazione di giornata arriva dalle Giovanissime, che tornano, contro la Vigor femminile, a brindare per un meritato successo, dopo diverse giornate contraddistinte da prestazioni sfortunate.
Lo fanno pur dovendo sopperire alla pesante assenza di Tognetto, su cui pende un provvedimento disciplinare, alla quale il tecnico Balducci sopperisce grazie all’innesto di un elemento della squadra Juniores, Matilde Toppi, per l’occasione con la fascia di capitano al braccio.
L’inizio delle neroverdi è tutt’altro che positivo, sono anzi le rignanesi a presentarsi più volte in avanti impensierendo severamente Paradisi, che in un paio d’occasioni sventa con bravura. Tuttavia, il gol è nell’aria, e le ospiti lo trovano infine meritatamente a metà tempo, con un tiro cross di Giusti che beffa Paradisi e s’infila in rete.
La squadra di casa impiega diversi minuti a riprendersi, facendosi rivedere in avanti in chiusura di tempo con due conclusioni di Toppi e Mugnaini, murate dalla difesa.
Nel secondo tempo, la pressione senese sale, e Mugnaini dopo cinque minuti risolve una mischia in area ribattendo in rete. Toppi chiama al grande intervento in angolo il portiere avversario, ma sul conseguente tiro dalla bandierina, ottimamente calciato dalla stessa numero 9, irrompe Sassetti che corregge in rete, malgrado l’estremo tentativo di salvataggio di un difensore. Si tratta della prima rete in neroverde per la giovane centrocampista del San Miniato.
Passano pochi minuti, ed ancora Mugnaini raccoglie un lancio in avanti di Sganzela, ricamando una magia di dribbling ai danni di tre avversarie e anticipando infine l’estremo difensore in uscita con la punta del piede.
La Vigor non ci sta e, nel terzo tempo, approfittando anche dei cambi a disposizione che garantiscono una maggiore freschezza, rispetto al San Miniato in campo con le calciatrici contate, mettono sotto le ragazze di Balducci. Il campanello di allarme suona in un paio di occasioni, prima con un gran tiro da fuori che si stampa sulla traversa, quindi su una conclusione da centro area che colpisce il palo e viene raccolta da Paradisi. A cinque minuti dal termine, è ancora Giusti che, con una zampata in area, accorcia le distanze regalando un finale di fuoco. Le senesine soffrono, Bacciottini è provvidenziale a murare un tiro a botta sicura dal cuore dell’area di rigore che avrebbe creato certo seri problemi a Paradisi.
Proprio sullo scadere, Elia guizza in contropiede scartando il portiere e depositando in rete in scivolata da posizione defilata, ma l’arbitro annulla tutto per fuorigioco. Il “lancio dell’Ave Maria” della retroguardia biancoazzurra si spegne infine fra le braccia di Paradisi, ed arriva il triplice fischio che decreta il successo, certo faticoso, delle ragazze del San Miniato, che ad una giornata dal termine si rilanciano verso una più che dignitosa posizione di centroclassifica.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *