post

GRANDE SUCCESSO PER L’OPEN DAY

Una fantastica giornata di calcio e divertimento, presso gli impianti sportivi di San Miniato.
L’Open Day tutto al femminile, fortemente voluto dai dirigenti della società neroverde, è stato un autentico successo, e sono state una trentina le ragazze coinvolte, provenienti da tutta la provincia, e non solo.
Erano infatti diverse anche le atlete provenienti dal grossetano.
Un’occasione di ritrovo per tante calciatrici in erba, che hanno potuto sperimentare in mattinata una sessione di allenamento congiunta con i tecnici Valentina Fambrini ed Elena Nardi (Juniores), Mickey Balducci (Giovanissime) e Claudio Pacciani (Serie C), per poi disputare, nel pomeriggio, due partitelle amichevoli, divise per età, all’insegna dei sorrisi e del divertimento.
“Per quanto riguarda il settore giovanile – spiega Luciano Mugnaini, responsabile della Scuola calcio femminile – al momento, abbiamo due squadre: Juniores e Giovanissime. Stiamo cercando di incrementare il numero, l’obiettivo sarebbe arrivare intorno alle quaranta tesserate. Noi siamo una sorta di “rappresentanza” della Toscana del Sud: per cui, vogliamo dare peso, e crescita, al movimento femminile di questo territorio.”
“L’idea – prosegue l’allenatrice della squadra Juniores, Valentina Fambrini – era quella di una giornata di sport e divertimento, anche per le più piccole, per farle capire che giocando a calcio, anche le donne si possono divertire. Oggi, fra tesserate e nuove arrivate, eravamo una trentina: se tutte si appassionassero, sono convinta che qui a San Miniato si potrebbero raggiungere grandi risultati.
Da un po’ di anni le cose stanno cambiando, gli stessi genitori non hanno più quella diffidenza che poteva esserci ai miei tempi, penso che anche i risultati della Nazionale femminile rispetto a quella maschile lo dimostrino: anche le donne possono dire la sua!”
Oltre ad un settore giovanile in rapida espansione e crescita, la compagine senese punta a rafforzare anche la squadra maggiore, che milita in serie C, come sottolinea il Direttore Sportivo Andrea Rezzacchi: “La prima squadra ha ottenuto una agevole salvezza, disputando perfino la finale di Coppa Toscana, contro il Pontedera di Renzo Ulivieri. C’è un buon gruppo da cui ripartire, con due-tre innesti si può costruire secondo me un ottimo gruppo. Il femminile è una grande realtà, che sta prendendo sempre più piede anche in Italia e nel mondo. Un calcio sano, pulito. Mi sto innamorando di questo movimento.” Sensazioni positive, dunque, condivise dal tecnico Claudio Pacciani: “Abbiamo iniziato la stagione con un numero ristretto, poi abbiamo avuto tre infortuni gravi ed abbiamo dovuto concludere la stagione con l’aiuto delle ragazze della Juniores. Ciò nonostante, ci siamo salvati con cinque giornate di anticipo; un risultato, tutto sommato, positivo. Abbiamo inaspettatamente raggiunto la finale di Coppa Toscana col Pontedera, e siamo gli unici che sono riusciti a costringerle al pareggio in un campionato che hanno stravinto. Sono soddisfazioni.”
Ma il calcio è veramente uno sport prevalentemente da maschi? Lo stesso Pacciani conclude così: “Ho allenato anche i maschi, sia in categoria sia nelle categorie giovanili. Devo dire che il calcio femminile mi ha sempre appassionato, anche se fino all’anno scorso non lo avevo mai allenato. E devo anche dire che, secondo me, tecnicamente le ragazze sono un passo avanti.”
Il messaggio è forte e chiaro: le donne e il calcio sono un connubio vincente!

Le iscrizioni per la prossima stagione sono già aperte, se desiderate prenotarvi o anche solo avere ulteriori informazioni, non esitate a contattare i dirigenti Mugnaini (338 2678501) o Balducci (392 1228328).

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *